Maggio 17, 2020

Aggiornamenti Covid-19

Il panico suscitato dal Covid-19 ha portato ad una conflittualità tra le tre categorie con violazioni della legge sulla privacy e divulgazione del segreto professionale.
Questo video vorrebbe stimolare le varie parti a giocare il proprio ruolo senza interferire sui ruoli degli altri.
In particolare:
a)  il datore di lavoro non in ruolo medico non deve giungere a conoscenza dei dati sensibili dei lavoratori e tanto meno maneggiarli.
b) è il medico di medicina generale che fa diagnosi e stila certificati per l’assenza dal lavoro.
c) le responsabilità del datore di lavoro sono confinate alle misure preventive solo sugli ambienti e procedure di lavoro.
Le metodiche più affidabili per la rilevazione degli anticorpi anti-Covid19 sono il metodo immuno-enzimatico (Elisa) e la chemoiluminescenza. Gli anticorpi diretti contro la proteina Spike sono quelli che hanno più probabilità di essere neutralizzanti. L’immunoematologo Dottor Staffolani, di grande esperienza come Direttore di Laboratori dell’Azienda Sanitaria Unica Regionale delle Marche (ASUR), illustra lo stato dell’arte della sierologia del Covid-19.
Il medico di medicina generale ha ricevuto in dotazione il test immunocromatografico rapido per la ricerca degli anticorpi IgM e IgG contro il virus SARS-Cov-2. Attraverso interviste a medici di famiglia se ne illustrano le indicazioni, i limiti, le modalità di esecuzione e la comunicazione dei risultati










La ricerca del RNA del virus SARS-Cov-2, responsabile dell’infezione Covid-19, si effettua su tampone naso-faringeo e, su pazienti ricoverati e intubati, sul liquido di lavaggio bronchiolo-alveolare. A tali campioni biologici si applica la tecnica di amplificazione con Reazione della Polimerizzazione a Catena. Il Dottor Luigi Pianese della Patologia Clinica – Laboratorio Analisi dell’Area Vasta 5 dell’ASUR Marche, ne illustra la tecnica.
Dopo la sua individuazione tramite Polymerase Chain Reaction nel tampone naso-faringeo o nel lavaggio bronchiolo-alveolare, il virus SARS-Cov-2 può avere una variabile capacità infettante, misurabile, insieme ad altri dati biologico-clinici, attraverso l’isolamento in colture cellulari. La Dottoressa Laura Di Sante, dell’Università Politecnica delle Marche, ne illustra la tecnica di isolamento.
Fino a che punto le lesioni polmonari da Covid-19 sono realmente reversibili? Come si spiegano geneticamente le discrepanze osservate nell’andamento clinico di lesioni polmonari? Quali sono le scelte per il supporto ventilatorio in caso di insufficienza respiratoria? Sono questi i quesiti su cui si concentra l’aggiornamento bibliografico del 28/6/2020.

Rassegna bibliografica aggiornata al 10/5/2020.
Intervista a Nando Campanella in merito all’eidemia Covid-19 –
Sono descritte le procedure di televideoconsulto clinico a sostegno dei pazienti isolati a domicilio in corso di pandemia da Covid-19,
La letteratura scientifica più qualificata sul Covid-19 a beneficio degli operatori sanitari impegnati in questa difficile inattesa battaglia.